Sambiase ora Lamezia Terme- Paese Natale del poeta

Poesie 03

 

Il RESTO NO

 

Una capra

che fa molto latte

è conosciuta

in tutto il vicinato.

Questa la ricchezza

che ci fa campare.

Il resto no,

che vuoi che t'importi.

Pochi sanno

i beni della terra

come quelli che vivono

in collina,

dov'è tempo

di alzarsi assai presto,

chiamarsi le capre, e partire.

     


                   

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie" Ed. Qualecultura-1994

***  

 

AUSTRALIA

 

Era come te

nella vigna

un giorno di marzo

di vento di sole.

Di tanto, o padre,

non t'è rimasto

che qualche cartolina

a un angolo,

sul vetro della cristalliera.


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie" Ed. Qualecultura-1994

***

RIDENDO LE RAGAZZE

 

È dentro una nuvola il mattino

fra queste case calme, dove a volte

passa, nel lusso d'un raggio di sole,

un venditore d'aghi e di merletti:

il fumo sopra i tetti è già tranquillo,

vanno all'acqua ridendo le ragazze

e la freccia che indica oltre il ponte

nessuno sa dove voglia portare .

 


 Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"  Ed. Qualecultura-1994

 

***

 

ROSA

 

Un gallo

ha cantato

e Rosa

col bambino

che dorme

nella cesta,

già aspetta sul ponte

per andare

a raccogliere olive.

Anche Rosa

è stata ragazza

da farsi guardare,

la voleva il barbiere

che suonava la chitarra

sotto casa,

ma il padrone un giorno

se la portò dietro una siepe.

Ora Rosa

si aggiusta lo scialle

e pensa

che anche questa

è una vita,

allevarsi un bambino

e star zitte.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie" Ed. Qualecultura-1994

 

 

RAGAZZI

A scuola

non ci vanno,

e già puntano

bottoni di tristezza

a una partita a carte

sotto il ponte.

 


           

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994 

 

 ***

 

 

EPITAFFIO

Aveva

una vigna

in collina

ma

è morto

a Milwaukee

non qui.

 


 

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

***  

UN PEZZO DI SPECCHIO

 

Ha casa campagna

e lenzuola di telaio

ma nessuno la guarda

la domenica in chiesa

e aspetta alla finestra

un poco per giorno

chiedendosi forse

a che serve nel vicolo

guardarsi a un pezzo di specchio.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed.Qualecultura-1994                            

 

***

 

SONNO DI GAROFANI

 

L'acqua

del paese .

ancora scorre

senza tubature,

ne s'alzano antenne

architetture

di pulegge e gru

perché gli uccelli

possano sbagliare.

C'è pace

vita chiara

di donne di bambini

di carri tirati dai buoi

e a sera, quando ai balconi

c'è sonno di garofani,

due stelle bizantine

s'affittano una stanza

nel cielo della piazza.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

***

 

 

ELEZIONI

 

Elezioni,

processioni,

damaschi

sui balconi.

L' onorevole

torna calabrese.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

CALABRIA INFAME

 

Un giorno

anche tu lascerai

queste case,

dirai addio,

Calabria infame.

Solo

ma leale

servizievole,

ti cercherai

un'amicizia,

vorrai sentirti

un po' civile,

uguale a ogni altro uomo;

ma quante volte

sentirai risuonarti

bassitalia,

quante volte

vorrai tu restare solo

e ripeterti

meglio la vita

ad allevare porci.


 

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"   Ed. Qualecultura-1994

 ***

 

TERRA REALE

 

Ulivi,

ducati

d'argento.

Ulivi,

costati

di donne.

Sempre

c'è ulivi,

terra reale.

.


 

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"    Ed. Qualecultura-1994

 

     

  Home

  

  Biografia

  

  Bibliografia

 

  Crediti

 

  Critica

  

  Indice Poesie

 

  Poesie 01

 

  Poesie 02

 

  Poesie 03

 

  Poesie 04

 

  Poesie 05

 

 La via dgli ulivi

(Il mondo di Costbile)

di  

Francesco Caligiuri

 Video 1Parte

 Video 2Parte

 Video 3Parte

 Video 4Parte

 

 

 

 

 Sambiase Piazza Fiorentino

 

   LA LORO OMBRA

 

Splende

la piazza

già tranquilla

di cielo

e di botteghe,

ma quei ragazzi

andati al Venezuela

hanno scritto la loro ombra

lungo i muri.

 

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994


BRACCIANTE

Il bracciante la sera

si guarda nella bettola

il manifesto del piroscafo

e degli uccelli bianchi.

Lui e il suo Cuore

non vanno d'accordo.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

***

LA CHIESA

 

In piazza

all'angoletto

è così piccola,

per gente così buona

e poverella

che mi spiace

non vi entri un cardinale.

 


 

Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

***

MOSCHE

 

Mosche,

primo blu della vita.

Raccontatemi voi

qualche dolcezza,

ditemi almeno

fin dove arriva nel vicolo

un raggio di sole.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

***

 

ACQUA DI MENTA

 

Carmela,

pelle scura,

porta frasche

da nord a sud

della sua solitudine,

ma stamane

sulla porta di casa

si bacia il bambino

guarito con acqua di menta.

 


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994

 

 ***

 

IL GALLO CANTA

Al Muraglione

il gallo canta

e il bracciante

è già nella vigna

che si sputa le mani

e incomincia a zappare.

  


Da: "La rosa nel bicchiere e altre poesie"

          Ed. Qualecultura-1994